UN EVENTO DI POLSO

Ricordo perfettamente come, a 12 anni, mi ero immaginata il forum di Assago. Un teatro un pochino più grande dove tutti, seduti comodamente, avrebbero sentito il proprio gruppo preferito. Lo avevo pensato, strutturalmente, come un ibrido fra il teatro shakesperiano e il cinema che c’era allora dove oggi c’è Zara, in corso Vittorio Emanuele. L’idea di Forum che avevo in testa era proprio ben lontana dalla realtà, quando, mi ero guadagnata come regalo di promozione il biglietto per andare a sentire le Spice Girls. Un po’ impacciata e con una maglietta rosa rigorosamente della girl band londinese, entro in una struttura inaspettata, che nulla aveva a che fare né con il cinema, che tantomeno con il teatro shakesperiano.

Mi aveva colpito anche la luce, soprattutto in quei pochi secondi prima che iniziasse il concerto, quando si è passati da un’illuminazione piena e accecante al buio totale. “Viva forever” (se anche voi trentenni nostalgici lo volete riascoltare cliccate qui) ha rappresentato il culmine del concerto perché il forum è stato illuminato da migliaia di accendini, creando un’atmosfera unica.

Anni dopo gli accendini sono stati sostituiti dagli smartphone. La tecnologia ha evitato così a migliaia di pollici di essere “bollati” dalla fastidiosa rotellina, permettendo anche ai non fumatori di partecipare a un movimento di “luce collettiva”.

É incredibile come l’illuminazione conferisca personalità non solo alla location (il forum, quella sera, non sarebbe stato nulla senza gli accendini), ma anche all’evento stesso. Gli accendini hanno lasciato gradualmente il posto ai cellulari.

Vi siete mai chiesti cosa andrà a sostituire gli schermi luminosi?

Pare proprio che negli Stati Uniti l’utilizzo degli smartphone per creare un’atmosfera suggestiva sia sempre più messo in disparte a favore di un nuovo device. É quello che è accaduto a Nashville ai CMA (Country Music Association Awards), la cerimonia di consegna dei premi musicali del genere country. Per l’occasione il pubblico “si è illuminato” grazie a un dispositivo indossabile creato dalla start up Hurdl.

Il cuore pulsante (e luminoso) del device è posizionato nel led circolare e multicolore che si chiama “Pixl”.

Il vantaggio di utilizzare questo dispositivo durante gli eventi (festival, gare sportive, trade show ed eventi corporate) è quello di creare un’atmosfera suggestiva e una brand experience immersiva (gli organizzatori possono infatti utilizzare il colore del loro logo) in uno spazio per eventi ampio e versatile, come 10 Watt.
All’arrivo, gli ospiti ricevono un bracciale tecnologico che attivano scrivendo il codice di quel dispositivo associato a un numero di telefono. Pixl, dopo aver informato l’utente sulla privacy, pone loro una serie di domande, preparate dagli organizzatori. I quesiti variano in base alla tipologia di evento e potrebbero riguardare, ad esempio, la propria canzone preferita, la città di provenienza, lo stato sentimentale. E ancora, prima di eventi aziendali quali convention, conferenze stampa, presentazione di un nuovo prodotto, si potrebbe chiedere agli ospiti il proprio ruolo, la nazione di provenienza oppure il nome dell’azienda. É così possibile targetizzare e individuare in pochi istanti, nel momento prestabilito dagli organizzatori, i direttori marketing, contraddistinti ad esempio dal blu, e gli HR, “messi in risalto” da un altro colore. Guarda il video

Il vantaggio di scegliere questo dispositivo è quello di creare un’esperienza tecnologica dove gli ospiti, coinvolti totalmente in prima persona, hanno più probabilità di dialogare e di scambiarsi opinioni con chi ha gli stessi interessi. L’illuminazione è certamente coreografica, ma l’utilità del dispositivo va oltre il solo fattore estetico ed esperienziale. Gli organizzatori dell’evento, tramite il dispositivo, possono infatti comunicare direttamente con gli ospiti (o con una sola parte di essi), chiedendo loro un feedback, oppure per informarli di qualcosa che sta per succedere (coffee break tra 10 minuti, speech del CEO tra venti, visita quello stand,..). Anche se il dispositivo è da restituire al termine dell’evento, gli organizzatori hanno comunque la possibilità di ricevere un feedback dai partecipanti tramite numero di telefono.

Pixl apre nuovi orizzonti nell’ambito degli eventi live che sono sempre più tecnologici e interattivi. Forse il dispositivo arriverà in Italia e manderà in pensione gli schermi degli smartphone. Spero che quel giorno coinciderà con una reunion delle Spice Girls e il mio led sarà rigorosamente rosa.